Elezioni, come costruire una strategia elettorale vincente e diventare sindaco o deputato.

Se siete su questa pagina, probabilmente,  starete pensando di candidarvi alle prossime elezioni (comunali,regionali, politiche o addirittura alle elezioni europee) e vorreste qualche consiglio su come si gestisce una campagna elettorale o su come si diventa sindaco o consigliere, assessore o deputato.  Ovviamente vincere le elezioni non è facile e non esistono regole auree che vi permetteranno di ottenere la maggioranza dei voti ed essere eletti, non fidatevi di chi vi promette con assoluta sicurezza la poltrona di sindaco, consigliere o senatore: vincere le elezioni è molto più complicato di quanto possiate immaginare; ci sono candidati che hanno ''bruciato'' migliaia e migliaia di euro senza essere eletti (una campagna per le elezioni comunali di una città di medie dimensioni può tranquillamente superare i 45.000 euro e per le elezioni politiche nazionali ed europee si può arrivare anche in tripla cifra). Partiamo subito col dire che per vincere le elezioni bisogna essere razionali ed avere un piano strategico ben chiaro alle spalle, chi fonda la sua candidatura su un processo razionale ed una metodologia scientifica, di solito, ha molte più probabilità di vittoria rispetto a chi improvvisa e pensa di vincere soltanto perché il suo nome ‘’tira’’ o perché ha un budget maggiore da investire nella campagna elettorale.  La strategia analitica sarà il paradigma che dovrete seguire durante tutta la campagna elettorale, il filo rosso che dovrà guidare tutte le vostre scelte (dalla scelta dei futuri volantini e manifesti, passando per lo slogan elettorale, i video e le foto, persino il modo di parlare, vestirsi e rivolgersi all'elettorato dipenderà dalla strategia individuata), per questo motivo puntate buona parte delle vostre risorse e del vostro tempo sulla strategia elettorale e sulla comunicazione strategica.  La prima cosa da fare quando si decide di creare una campagna di comunicazione per le elezioni (comunali o regionali, ma anche elezioni nazionali ed europee) è comprendere cosa dire ed a chi dirlo (quale messaggio volete mandare attraverso i vostri volantini, manifesti o slogan? a quali elettori vi state rivolgendo? che cosa vogliono gli elettori ai quali vi rivolgete? ) per questo motivo, prima di correre dal tipografo, dal fotografo,dal regista o dagli esperti in socialmarketing e pubbliche relazioni, concentratevi sull'analisi dei dati e sulla conseguente stesura di una strategia di matrice analitica  (a tal proposito state attenti e diffidate di chi, anche tra le agenzie di professionisti o tra i freelance, vi presenti un pacchetto comunicazione che preveda semplicemente:   foto – slogan – simbolo – volantini, fac simile elettorale, manifesti e sito  - per approfondire leggete anche l'articolo intitolato: Elezioni, quali sono i primi passi da compiere per creare una campagna elettorale vincente -). Ricordate: solitamente  le elezioni non vengono vinte dal più forte o dal più ricco, ma dallo stratega migliore, dal candidato più organizzato e  più capace; abbiamo visto decine di politici (con budget superiori rispetto agli avversari, un passato politico di livello e nomi altisonanti alle spalle), sconfitti da candidati meno quotati che hanno fondato la loro campagna elettorale su una metodologia scientifica e su un piano strategico chiaro, per questo motivo, se volete vincere le elezioni, vi consigliamo di puntare buona parte delle vostre risorse sulla creazione di una strategia elettorale fondata sull’analisi qualitativa e quantitativa (solo dopo l’analisi dei dati e la stesura della strategia, potrete recarvi da tipografi,grafici, registi,social manager e fotografi, per creare volantini, manifesti, simboli elettorali, slogan e video). 

Il primo passo per creare una buona strategia comunicativa è legata all'analisi generale, sia del contesto (sociale, economico,politico,ambientale,culturale,ecc.) sia della vostra situazione specifica (analisi dei partiti e dei politici del territorio, del budget che avete a disposizione per la campagna elettorale, delle risorse umane disponibili e delle figure professionali da ingaggiare all'esterno - a tal proposito vi invitiamo a leggere il post dal titolo  Come creare un staff per vincere le elezioni ed organizzare una buona campagna elettorale  -  ed il post intitolato: Gestione della campagna elettorale, quali sono e come ingaggiare le figure professionali migliori? . Dopo aver analizzato le caratteristiche generali del territorio e dei suoi politici, avrete bisogno di raccogliere una serie di informazioni relative al target di cittadini ed elettori (non sono sempre la stessa cosa) a cui volete rivolgervi. Nella fase successiva dovrete sviluppare una serie di idee e progetti, senza mai dimenticare le caratteristiche del target e del territorio di appartenenza, che siano in grado di colpire l'elettorato di riferimento ( a tal proposito, quando sviluppate le vostre idee ricordatevi sempre di essere realisti e sinceri, senza enfatizzare troppo).  Per approfondire leggete anche le guide su strategie di marketing e comunicazione per aziende, politici, V.I.P ed Istituzioni