Quali sono i primi passi da compiere e cosa fare per avere successo con internet e diventare star del web.

Diventare famosi attraverso i social, aumentare la visibilità col web, passare dall’anonimato alla notorietà diventando influencer su Instagram, Facebook o TikTok, è questo il sogno di migliaia di aspiranti star del web che non hanno fatto i conti con la realtà. In molti pensano che raggiungere il successo e la notorietà attraverso internet ed i social sia facile e veloce, ma in realtà non è così: sono pochissime le persone che raggiungono la notorietà su internet e per una Chiara Ferragni che emerge ci sono migliaia di altre persone che falliscono.

Per diventare influencer, blogger o stelle del web sarebbe opportuno affidarsi ad agenzie di comunicazione specializzate ma se proprio non potete, provate a seguire questi consigli che vi aiuteranno a comprendere cosa fare, soprattutto nelle fasi iniziali, e quali errori evitare.  Partiamo col dire che non ci sono regole auree  ma seguire una metodologia specifica con un approccio scientifico potrebbe aiutarvi ( ovviamente, ci teniamo a ribadirlo, questi sono solo dei consigli generici che potrebbero aiutare chi si avvicina per la prima volta all’argomento). Dopo questa premessa eccovi alcuni consigli che potrebbero aiutarvi a diventare star del web e dei social, influencer o blogger.


Pagine e profili social, blog personali, canali YouTube: consigli utili per migliorare la presenza sul web ed avere successo sui social

La prima cosa da fare prima di aprire una pagina, un blog o un profilo social è comprendere l’obiettivo che si vuole  raggiungere ed in base a questo sviluppare una strategia specifica e solo in un secondo momento andare a creare i contenuti. Il vostro obiettivo deve essere realistico e raggiungibile, evitate voli pindarici ed analizzate la situazione in modo razionale (pro e contro, rischi e benefici, costi e risorse disponibili, punti deboli ed i punti di forza , ‘’ambiente esterno’’, capacità e competenze specifiche, risorse, ecc.). 

Puntate su: programmazione, preparazione e specificità.

Siate razionali ed analitici e dividete il vostro lavoro in più fasi. Create una strategia specifica che vi consenta di ottimizzare le vostre peculiarità; pensate in modo scientifico e solo dopo aver analizzato i vari aspetti (i vostri punti deboli e le vostre peculiarità, il target potenziale al quale rivolgervi, i potenziali competitor, i mezzi e le risorse a vostra disposizione, le prospettive future legate all’idea, ecc.) iniziate a sviluppare un piano preciso


 Come si diventa influencer, blogger o star del web, guida e consigli utili sui primi passi da compiere per emergere su internet 

  •  Lavorate su di voi: Quali sono i vostri punti di forza, in cosa eccellete, cosa vi contraddistingue rispetto agli altri? Individuate i vostri punti di forza ed iniziate a svilupparli. Subito dopo iniziate ad analizzare le criticità ed i punti di debolezza che vi riguardano, in questo modo saprete cosa dire o non dire, ma anche come dirlo, dove e quando dirlo (scelta del media mix più adatto)
  • Individuate il vostro target specifico: a chi volete rivolgervi, qual è il pubblico potenziale di clienti/ fan che volete attirare, qual è la fascia di potenziali utenti che potrebbero essere attratti da voi (un consiglio: piacere a tutti è impossibile per questo motivo non lavorate pensando di dover coinvolgere tutti, individuate un target specifico e lavorate su quello) 

  •  Sviluppate  varie idee creando una sorta di business plan  (punti di forza e debolezza della vostra idea, rivali, tempistiche, eventuale  budget a vostra disposizione, ottimizzazione di costi e mezzi, capacità tecniche, risorse umane eventuali da coinvolgere, ecc.)  per comprendere come muovervi ed ottimizzare le risorse materiali ed immateriali che spesso, soprattutto all’inizio, non sono mai tante
  • Allargate il discorso ‘’all’ambiente esterno’’  e cercate di compiere un analisi a largo spettro . Quando avrete le idee più chiare sui vari aspetti, sulle criticità e sulle potenzialità (progetti ed idee, comunicazione, budget, mezzi tecnici a disposizione, peculiarità, tempi tecnici, preparazione, rischi  potenziali, target, bisogni, obiettivi nel breve e nel lungo termine, ecc.), sarete pronti per la seconda fase del lavoro.
  • Limitate il numero di idee e progetti da perseguire (al massimo 3 ma sarebbero meglio  ridurre ulteriormente). Individuate l’idea migliore e create una strategia sul medio-lungo periodo che abbia obbiettivi specifici e chiari.
  • Dopo aver analizzato le varie opzioni come vi abbiamo spiegato sopra,  iniziate a sviluppare  contenuti e progetti specifici   e programmate le attività da svolgere nello specifico ( a tal proposito vi potrebbe essere utile un crono programma delle attività). 

Ora potrete passare alla fase successiva ed iniziare ad aprire una vostra pagina personale, un vostro blog o un sito internet.